La tua giornata tipo al QAR - Quarto Anno Rondine
343185
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-343185,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive
 

La tua giornata tipo al QAR

La vita dello studente del Quarto Anno Rondine si concentrerà in maniera particolare su due luoghi:

Borgo di Rondine

Il borgo di Rondine (Loc. Rondine,Arezzo), luogo tra bellezza naturale (la “Riserva naturale di Ponte Buriano e Penna”) e presenza storico-culturale (il castello dell’anno Mille e il borgo), che mette a disposizione le sue strutture per rendere il soggiorno di studio alla Cittadella della Pace un momento unico di vera convivialità: la vecchia scuola elementare recentemente ristrutturata con il contributo della Fondazione Vodafone Italia e gestita dalla Cooperativa Sociale Rondine Servizi, che sarà attrezzata con le nuove tecnologie più avanzate dove svolgere le lezioni della mattina; le sale studio e il teatro-tenda che, insieme ad altri locali, sono luoghi dove si realizzano le attività formative, gli incontri e gli eventi; una Locanda, anch’essa gestita dalla Cooperativa Rondine, dove pranzare ogni giorno, anche assieme allo Studentato Internazionale. I cibi, rispettosi delle diverse tradizioni culturali (italiano, halal,vegetariano), sono confezionati con prodotti locali. La riserva naturale sull’Arno è lo spazio fisico in cui passeggiare, fare sport, studiare la flora e la fauna locale (www.rondine.org);

Convitto Nazionale Vittorio Emanuele

Il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele (Via G. Carducci 5, Arezzo), nel cuore del centro storico di Arezzo, dove rientreranno gli studenti del Quarto Anno Rondine dopo l’attività scolastica svolta a Rondine. Il Rettore Prof. Luciano Tagliaferri è anche Dirigente Scolastico del Liceo d’Arte Piero della Francesca di Arezzo. Il Convitto offre tutti i servizi essenziali ed è inoltre dotato di palestra, aula magna, teatro, biblioteca, sala lettura e un’ampia sala mensa (http://www.convittonazionalearezzo.it/). Sullo sfondo Arezzo, Città d’Arte per accrescere la propria cultura e godere del proprio tempo libero (durante l’anno scolastico, soprattutto il sabato e la domenica, saranno organizzati alcuni percorsi mirati di carattere storico-artistico per conoscere e vivere la città). Luoghi che sapranno dare tranquillità, cura e protezione allo studente del Quarto Anno Rondine, ma che anche lo stimoleranno a comprendere cosa sigifica diventare autonomi, gestire il proprio tempo, rispettare le regole.

La giornata tipo dello studente del Quarto Anno Rondine

Ore 7.55 – Navetta dal Convitto di Arezzo al Borgo di Rondine

 

Ore 8.20 – Inizia la scuola (primo blocco lezioni)

 

Ore 10.55/11.05 – Intervallo

 

Ore 11.05/13.35 – Secondo blocco lezioni

 

Ore 13.40/14.30 – Pranzo alla Locanda di Rondine,una volta a settimana insieme allo Studentato Internazionale

Ore 14.30/15 – Un po’ di relax

 

Ore 15.00/17.00 – Incontri del percorso Ulisse, attività laboratoriali ed esperienziali complementari

Ore 17.00 – Rientro ad Arezzo con navetta (quando il pomeriggio è libero da attività il rientro è alle ore 15.00 da Rondine)

Ore 19.15 – Cena al Convitto

 

Ore 19.45-22.00 – Alcune volte al mese possibilità di attività laboratoriali ed esperienziali complementari al Convitto oppure attività di studio individuale o di gruppo oppure attività libera

Ore 23.00 – A letto

Uno o due pomeriggi a settimana (flessibili a seconda dell’organizzazione dei percorsi didattici) interamente liberi. Uno spazio dedicato alle proprie esigenze personali, allo studio, all’eventuale confronto approfondito con i compagni, i tutor, lo Studentato Internazionale o anche solo dedicato al riposo e alla curiosità di ciò che ti sta intorno. Questa la tua giornata tipo, un’istantanea, ma quello che non possiamo prevedere, né tanto meno programmare, sei tu: con il tuo modo di essere, la tua curiosità, la tua voglia di metterti in gioco, con le tue difficoltà e i punti di forza; e sei tu in relazione agli altri: i ragazzi dello Studentato Internazionale con la loro vita, la loro motivazione, il loro costante confronto; i tuoi compagni di classe provenienti da ogni parte d’Italia, con cui potrai stringere nuove amicizie, divertirti, dialogare, a volte scontrarti, comunque lavorare con un obiettivo comune, quello di vivere un anno straordinario.