fbpx
Maria Giovanna Corrias - Quarto Anno Rondine
342459
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-342459,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive,elementor-default

Maria Giovanna Corrias

Project Description

1. Descriviti in un tweet.

“La vita è la più bella delle avventure, ma solo l’avventuriero lo scopre.”
Penso davvero che la vita sia un’avventura, nel senso più letterale possibile.
È una continua ricerca, un continuo cambiamento, una continua scoperta.
Mi piace intraprendere nuove strade, fare nuove esperienze, conoscere nuove persone.
Cerco di cogliere tutte le occasioni che possono essere motivo di crescita e di accettare le sfide che mi vengono poste. Le novità sono le cose che più mi piacciono e spaventano allo stesso tempo.
Mi piace essere sempre impegnata e avere tante cose da fare, ma allo stesso tempo non mi privo dei miei spazi e della tranquillità. Sono sempre stata affascinata dalle diversità culturali e dalle tematiche che spaziano nell’ambito economico sociale.
2. Qual è il tuo motto?

Il mio motto è: carpe diem!

3. Parlaci del tuo paese/della tua città e descrivi la tua regione.

Vivo a Oliena, un paesino nella provincia di Nuoro.
Vivo in un contesto dove le piccole dimensioni dei paesi e la posizione geografica dell’isola, hanno consentito che le nostre usanze restassero forti e molto seguite. Amo la mia terra,i suoi usi e costumi. La bellezza dei paesaggi e le nostre ancora vive tradizioni sono il nostro biglietto da visita nel mondo,e sono quindi per noi fonte di grande ricchezza e orgoglio, ma allo stesso tempo rappresentano, alle volte, un blocco. Il poco contatto con il resto del mondo fanno si che non ci sia un grande incontro tra diversità, e questo consente lo sviluppo di una diffusa mentalità chiusa e salda in principi tramandati e ormai radicati. Vige una sorta di codice non scritto dove ci sono tanti bei valori che condivido come il rispetto, la solidarietà, ma anche altri che vanno a costituire i disagi che affliggono la mia realtà quali la vendetta, l’orgoglio, e la fermezza rigida nelle proprie posizioni.
“Il mondo è come un libro, chi non viaggia ne legge solo una pagina”.
Più leggevo, più studiavo, più cresceva la mia voglia di scoprire cosa ci fosse oltre la mia isola, che rappresenta per i suoi “figli” una grande sicurezza, ma al contempo una sorta di catena.

4. Perchè hai scelto Rondine?

Rondine era la risposta più completa alle mie domande. Rimasi molto emozionata nello scoprire l’esistenza di una realtà così fiabesca. Un piccolo mondo dove le diversità possono esprimersi e valorizzarsi a vicenda. Ho scelto Rondine per avere la possibilità di aprire la mia finestra sul mondo, che da casa sarebbe stata limitata allo schermo di un computer. Ho scelto Rondine per poter crescere e quindi collaborare alla costruzione di un futuro migliore.

Project Details
Category

All, studenti on air 2016/2017

Previous
Next