Andrea Cutrera - Quarto Anno Rondine
342468
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-342468,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive

Andrea Cutrera

Project Description

1. Descriviti in un tweet.

Meticolosamente preciso

Ciao a tutti, molti di voi conoscono il mio nome, ma non sanno chi è Andrea. Andrea è un ragazzo che sa ascoltare, sa aiutare. Non è difficile capire che il mio sogno sarebbe quello di indossare quel camice, salvare o aiutare tanta gente. Sono molto curioso, e ho tanta sete di conoscenza, e quel pizzico di intuizione necessaria per fare anche il ricercatore

2. Qual è il tuo motto?

Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza (Dante Alighieri)

Questa è una frase che mi piace tanto

Ma il mio motto è: Le fatiche e i sudori sanno essere riconoscenti. Infatti molte persone dicono che sono uno stacanovista.

3. Parlaci del tuo paese/della tua città e descrivi la tua regione.

Della mia città non ho molto da dire, Caltanissetta è una delle 9 provincie siciliane, si trova nel cuore dell’isola a circa 600 metri sul livello del mare. Il nome della città viene da “Qalat”( castello) “al-Nisa” (delle donne) infatti ancora oggi nella zona del cimitero esiste un rudere di un castello medievale. La mia regione, come ci dice la storia, è stata sempre ambita da tanti popoli ,dai greci ai romani, dagli spagnoli agli arabi e così via; non a caso nei nostri usi e costumi siamo stati molto influenzati dalle dominazioni. La Sicilia oggi è quella che risente maggiormente il problema dell’immigrazione. La stessa caltanissetta ha uno dei centri accoglienza più grandi del meridione.

4. Perché hai scelto Rondine?

Io ho conosciuto Rondine in un pomeriggio di febbraio dopo che il preside mi ha proposto il progetto. Già dal primo momento mi ha affascinato tantissimo il suo nobile scopo; e da allora che ho scelto Rondine, non immaginate quanto abbia desiderato questo Quarto Anno , lontano dalle solite abitudini , in cerca di qualcosa in più. E sono convinto che Rondine mi darà tanto, ci darà tanto. Per la candidatura al Nobel, io ci credo! Dobbiamo crederci!

Per la figuraccia, ne faccio tante, la più recente risale a ieri. Vado a mare con i miei amici e incontro un vicino di casa coetaneo. Gli ho chiesto con chi fosse venuto, lui mi ha detto il nome (Luca) e gli ho risposto: “ah il panzone” (modo di dire=grasso) e sua madre dietro di me che mi ha chiesto di ripetergli il soprannome ridendo.

Conclusa questa piccola presentazione vi saluto affettuosamente

Project Details
Category

All, studenti on air 2016/2017

Previous
Next