Stefania Gasparini - Quarto Anno Rondine
350903
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-350903,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive

Stefania Gasparini

Project Description

LA MIA STORIA

Mi guardo intorno e vedo nient’altro che persone prive di un sogno, di una speranza per un proprio domani, prive di ogni forma di rispetto per il loro prossimo, e rimango sorpresa.
Fino a qualche mese fa non avrei mai pensato che a noi studenti fosse arrivata finalmente l’opportunità di tirare fuori tutto ciò che abbiamo dentro per poter cambiare e combattere per qualcosa intorno a noi, che ogni giorno piano piano sta risucchiando tutto intorno a noi.
Ogni nostra mente ha un progetto cui credo vorrà tirar fuori le unghie pur di affrontarlo, perché purtroppo di problemi siamo proprio assaliti, ma ad ogni problematica vi é sempre una soluzione, da come ho imparato, ed é questo sostanzialmente che dovrà aiutarci a combattere fino all’ultimo respiro!
Selci – Lama, é un minuscolo paesino in cui abito di soli cinque mila abitanti, situato in Umbria ma é anche vicinissimo a Sansepolcro, provincia di Arezzo, al confine tra Umbria e Toscana.
Ovviamente come zona é molto piacevole, ma purtroppo sono i modi di pensare a rovinare, sebbene non di tutti ma della maggior parte, come sicuramente capita anche da voi.
Purtroppo qua abbiamo davvero tanti, tanti problemi, dai più piccini a quelli davvero grandi..
I progetti che ho in mente sono proprio quelli che in sostanza colpiscono, affondano e rovinano moltissimi giovani di oggi e la parte peggiore di tutto ciò é vedere amici d’infanzia che cedono, che sia per i problemi propri o per dimenticare il passato, ma qualcosa mi dice di dovermi sbrigare a far qualcosa, prima che sia troppo tardi, spero di aiutarci e rinforzarci l’uno con l’altro, così da affrontare anche ciò che avete in mente pure voi..
Amo davvero tanto le stelle, l’astronomia, la notte, perché credo siano le uniche forme di infinita ricchezza che possano esistere nel nostro universo, mi da una pace incredibile e una serenità immensa.
Da queste piccole ma grandi cose possiamo vedere con le nostre iridi quanto tutta la creazione che abbiamo intorno a noi sia incredibilmente perfetta!
Cosa aggiungere?
‘Sono sempre i sogni a dare forma al mondo, sono sempre i sogni a fare la realtà’
Ognuno di noi ha un obiettivo, una meta da raggiungere, ed anche se la strada é in salita e assai faticosa, prima o poi avremmo l’opportunità di arrivarci, perché sono proprio i sacrifici a tirar fuori i veri risultati e quando cacceremo un sospiro di sollievo potremmo finalmente dire che ne sarà valsa veramente la pena.

 

IL MIO PROGETTO DI RICADUTA SOCIALE

 

SPAZIO CONDIVISIONI_ GIOVANI SI: LA SCHEDA PROGETTO

Analisi del contesto

Lo ‘Spazio condivisioni’ servirà ad aprire nuovi orizzonti e comunicazioni sui problemi sociali che oggigiorno si stanno diffondendo senza tregua e preavviso: i disturbi alimentari. All’interno di questo spazio ci sarà l’opportunità di aprire dialoghi e confronti con i giovani miei coetanei che stanno attraversando o sono riusciti ad oltrepassare questo ostacolo, questo incubo apparentemente insormontabile con tanta fatica e sforzo, analizzando le tematiche che causano la malattia. È importante conoscere il proprio corpo e sapere quello di cui ha bisogno per sedere nella sua ‘comfort zone’. Perciò tutti saranno aiutati a conoscere il proprio corpo a 360 gradi e ciò di cui ha bisogno per stare bene.

Ci sarà possibilità di confronto con ragazze che sono state malate in passato e oggi ne sono totalmente uscite; parleremo con chi ha scritto libri e ha trovato soluzioni per guarire.

Sarà molto importante concentrarci su altre attività: painting, decoupage, writing creative, corsi vari di cucina, cucito, disegno creativo, colore su tela e gite per distogliere l’attenzione sul problema ed organizzare anche delle uscite per svagarsi e visitare posti nuovi insieme.

Individuazione dei problemi che si intendono affrontare

L’adolescenza e la prima età adulta sono le fasi del ciclo di vita maggiormente vulnerabili per quanto riguarda lo sviluppo di problemi psicologici, difficoltà emotive e psicopatologie di elevata gravità. I problemi a cui i giovani devono fare fronte variano su un’ampia gamma, da difficoltà transitorie a gravi forme psicopatologiche. Questi problemi possono avere un grande impatto sul modo in cui i giovani percepiscono loro stessi e sui loro comportamenti; possono interferire con le loro relazioni interpersonali, la loro vita sociale e familiare, il loro impegno scolastico, il loro benessere generale e la loro qualità di vita. Come è noto, per diverse motivazioni molti adolescenti non ricevono un adeguato sostegno quando si trovano a fronteggiare problemi psicologici. Partendo da questo dato, lo scopo del mio progetto è la promozione della salute mentale in ragazzi e ragazze con un’età compresa tra i 15 e i 25 anni, incentrata soprattutto su un sano regime alimentare, sulla soddisfazione corporea e sui sintomi che caratterizzano i disturbi alimentari. Per offrire ai giovani informazioni e diversi moduli di supporto.

 

Principali obiettivi

I principali obiettivi del sistema di informazione e supporto sono:

  • Garantire informazioni e educare i ragazzi circa la salute mentale, la promozione della salute e i disturbi alimentari.
  • Aiutare i giovani utenti a identificare precocemente i loro atteggiamenti problematici e comportamenti a rischio.
  • Fornire consigli e suggerimenti rispetto a quello che i ragazzi possono fare per aiutare loro stessi e gli altri.
  • Offrire un supporto professionale e tra pari, ostacolando così l’ulteriore evoluzione dei disturbi alimentari e dei relativi problemi.
  • Facilitare l’accesso ai regolari sistemi di cura da parte dei giovani (per es., consulenza e trattamento), limitando così il tempo che intercorre tra l’esordio della sintomatologia e la possibilità di fruire di un aiuto professionale.

Risultati attesi

  • Evitare che giovani come me possano cadere in queste patologie, frutto anche di una società che promuove spesso stereotipi di bellezza e perfezione irrealistici e impossibili da raggiungere.
Project Details
Category

studenti on air 2016/2017

Previous
Next