fbpx
#QAR FEEDBACK: LA VOCE DEI GENITORI DELLE RONDINELLE- SOFIA - Quarto Anno Rondine
350524
post-template-default,single,single-post,postid-350524,single-format-standard,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive,elementor-default

#QAR FEEDBACK: LA VOCE DEI GENITORI DELLE RONDINELLE- SOFIA

Recentemente ci è stata chiesta una testimonianza dal punto di vista di  genitori , su questa bellissima esperienza che nostra figlia  Sofia sta vivendo a Rondine Cittadella della Pace, non sarà facile riassumere in poche righe questa complessa  esperienza, ci  provemo  sperando di non perderci nelle diverse emozioni vissute in questo ultimo anno.

Ricordiamo bene,  come fosse ieri  quando a Marzo 2015 ci  venne  presentato al Liceo Scientifico di Rosarno il bando per partecipare  all’ ammissione al “Quarto Anno di Eccellenza Rondine”.

La storia di Rondine ci incuriosì subito e subito appoggiammo nostra figlia Sofia a fare domanda per la borsa di studio,  ci sembrò  inoltre una splendida idea  collegarla alla realizzazione di un progetto  da attuare poi con ricaduta sul territorio di provenienza, da proporre tramite una associazione di Rosarno.

Sofia sin da subito ne fu  entusiasta,  io e Rocco non  da meno, conoscevamo perfettamente le capacità di nostra figlia.. anche se la sfida era tutta un incognita…

Ricordiamo ancora come insieme abbiamo preparato il suo primo curriculum, la lettera motivazionale, ed ancora   l’emozione nell’ accompagnarla ad affrontare il suo primo colloquio. A  noi  genitori ci sembrò interminabile  il tempo …a 16 anni ci sembrava una cosa così da grande per la nostra piccola.

Poi la sorpresa e l’emozione e l’orgoglio di aver superato le due prove. Il colloquio di Sofia era andato bene ed il progetto presentato insieme alla sua candidatura era stato ritenuto altrettanto valido. Tutto ciò le avrebbe permesso  di usufruire della borsa di studio per coprire le spese dell’anno scolastico ad Arezzo ed in più, alla Associazione “Nuovamete”, l’erogazione di  un contributo da parte di “Fondazione per il Sud” per la realizzazione dello  progetto di Sofia con  ricaduta sociale  sulla scuola e sul  territorio di provenienza.

Bisogna premettere che l’ambiente da cui proviene  Sofia non è tutto rose e fiori. Io e mio marito  Rocco ne siamo consapevoli. Siamo nati, cresciuti  e  viviamo a Rosarno essendo orgogliosi e fieri di essere Calabresi.

Conosciamo perfettamente tutte le contraddizioni che segnano  questo bellissimo territorio. Una terra di cui ancora oggi, si sente parlare solo per i “Fatti di Rosarno” o per la “ndrangheta” .

La bellissima Calabria tormentata  da una crisi economica e sociale sempre più acuta e pressante, un sistema economico  che rimane molto indietro rispetto al resto del paese  bloccato da clientelismo,  corruzione , burocrazia, mafia e forse  anche,  dalla  incapacità della classe politica tutta, di gestire e programmare i vari fondi ed  le varie attività che darebbero veramente sviluppo e  lavoro. Mentre al contrario si continua a favorire  da parte di tutti, un sistema basato solo su assistenzialismo e lavoro precario. Eppure i Calabresi sono capaci di affrontare qualsiasi difficoltà.

La Calabria spesso si dimentica, è composta da gente generosa ed operosa che da sempre ha  accolto ed accoglie, magari silenziosamente ed umilmente. E’ soprattutto  nelle difficoltà, che il Calabrese  dimostra  il proprio valore…gente orgogliosa e caparbia…teste dure i Calabresi…

Noi genitori di Sofia abbiamo vissuto fino in fondo queste contraddizioni  e come tutti i genitori di questo mondo ci auguriamo che i nostri figli abbiano tutte le opportunità possibili, che possano scegliere per il meglio, con  correttezza, onestà…merito…parole queste un po’ fuori moda di questi tempi.

Oggi crediamo che a Rondine Sofia abbia avuto tutto ciò che noi speravamo avesse:  Opportunità, Conoscenza, Confronto…ella sta vivendo questa bellissima età  in pieno , anzi con qualcosa e  qualcuno  in più. Sofia  si è dovuta mettere alla prova affrontare  nuovi compagni, nuovi professori.. incontrando personalità che altrimenti non avrebbe potuto incontrare , come Alex Zanardi  o il Patriarca Bartolomeo….e tanti altri ancora .

Poi le Esperienze di  viaggio , come Bruxelles … resterà impressa anche a noi genitori , solo dopo  tre giorni dagli attentati a Parigi … noi tutti  genitori da nord a sud NON abbiamo ceduto alla Paura , abbiamo lasciato andare  fiduciosi i nostri ragazzi ….un esperienza Forte  indimenticabile.

E poi ancora altre opportunità , il viaggio in Friuli e quello che sarà in Sicilia, non solo occasione di vacanza ma occasione di esperienze, confronto, studio.

Sofia, sta vivendo questo bellissimo anno di studio e di vita, insieme anche allo Studentato Internazionale presente a  Rondine, dove giovani  che provengono da tutto il mondo, che parlano lingue diverse che hanno usanze e religioni  diverse, che vivono in  zone di  conflitto tra di loro, studiano in Italia inseguono la convivenza con l’altro,  anche nel conflitto…IMPARARANO  la Pace… Cercano la Pace…Parlano di Pace e convivenza.

Ed ancora,  l’esperienza di Don Milani, la sua vita, il suo esempio  ed  il teatro .  Poi le attività legate  all’ ecologia al rispetto della natura senza spreco. L’esperienza della giornata con Don Ciotti, la Legalità e l’essere cittadini italiani, modello per altri cittadini italiani.

Tutto questo è stato possibile anche soprattutto per chi in questi mesi li ha supportati da vicino, come lo tutto lo staff di Rondine , la Segreteria, ed un Super Tutor come  Noam, dolcissimo e garbato che  ha sempre seguito, appoggiato i nostri ragazzi, in questo Percorso ULISSE di cui vedremo i frutti alla fine di questo anno scolastico ed oltre con una formazione completa a 360°.

E poi ancora, un grazie a tutti quelli che hanno pensato ed organizzato QAR… Alla Dott.ssa  Dell’Avanzato responsabile della complessa Organizzazione di questo Quarto Anno, dalla  Selezione alla Didattica al Vitto e Alloggio, alla mobilità ed i vari spostamenti dei ragazzi sia in loco che per viaggi d’ istruzione.

Grazie ai Licei , al Convitto Nazionale V. Emanuele II°  di Arezzo grazie ai  presidi, al rettore , al corpo insegnante, agli educatori al bidello… che hanno saputo venire incontro e tenere  testa alle diverse esigenze di ragazzi e dei genitori, grazie  alla Città di Arezzo che li ha accolti, ospitati e coccolati.

Grazie a Fondazione CON IL SUD che ha finanziato in la toto la borsa di studio di Sofia ed  il  Progetto che sta realizzando con le associazioni Nuovamente,  MedmArte ed Associazione Marisa Lavorato Di Rosarno.

Grazie  un immenso grazie a Rondine Cittadella della Pace ed al suo Presidente Franco Vaccari che con la sua “Visione” ha permesso  il volo di tutte queste giovani rondinelle.

Maria e Rocco Castagna

AUTHOR: webdesigner@