Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine. Aperto il bando per l’a.s. 2018/2019. - Quarto Anno Rondine
351987
post-template-default,single,single-post,postid-351987,single-format-standard,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive

Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine. Aperto il bando per l’a.s. 2018/2019.

 

Un anno di scuola per conoscere il mondo, mettersi alla prova e diventare protagonista del cambiamento

Le richieste d’iscrizione per accedere alla selezione del progetto promosso da Rondine Cittadella della Pace devono pervenire entro il 5 marzo 2018

 

È ufficialmente aperto il bando d’iscrizione per l’anno scolastico 2018/19 del progetto “Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine” promosso dall’associazione Rondine Cittadella della Pace che darà la possibilità a 26 diciassettenni di tutta Italia di frequentare un anno di scuola unico per formarsi come cittadini del mondo capaci di affrontare le complesse sfide della contemporaneità e definire il proprio percorso di vita. Molto più che un anno all’estero, il Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine, ormai alla sua quarta edizione, è un’esperienza straordinaria in una scuola interattiva, all’interno di una realtà internazionale, capace di mettere in comunicazione diversi paesi e culture, grazie all’interazione con la World House di Rondine, ovvero giovani provenienti da luoghi di conflitto di tutto il mondo che hanno scelto di impegnarsi per la costruzione della pace.

Un’opportunità educativa, formativa e di studio, riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca come percorso di sperimentazione per l’innovazione didattica e rivolta a giovani talentuosi e meritevoli dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane italiani, che frequenteranno la classe quarta nell’a.s. 2018/2019. Un percorso di crescita e di profonda consapevolezza di sé che fornisce competenze e strumenti trasversali in ambito relazionale e professionale per leggere l’attualità in senso critico e per diventare protagonista della propria vita e della società, definire il proprio progetto di vita e avere la possibilità di accedere alle opportunità formative più qualificate e alle carriere professionali più sfidanti.

Per partecipare e accedere ai contributi a sostegno degli studenti è necessario iscriversi tramite il bando reperibile nel sito http://quartoanno.rondine.org/ entro il 5 marzo 2018.
In questi giorni è iniziato il tour di presentazione del progetto in tutte le scuole d’Italia aderenti all’iniziativa per conoscere meglio l’offerta formativa. Per informazioni o per richiedere la presentazione scrivere a segreteria@quartoanno.rondine.org.

 

 

 

CHI È LO STUDENTE DEL QUARTO ANNO RONDINE

Lo studente di Rondine ha 17 anni, è curioso, aperto al mondo, pieno di domande e in cerca di risposte. Viene da ogni parte d’Italia e non vede l’ora di capire come si vive in altri Paesi – anche in condizioni di conflitto – e di confrontarsi con altre culture.

Cerca un’esperienza fuori casa prima di andare all’università per crescere, diventare autonomo, capire quali sono i suoi interessi e quale strada intraprendere per il futuro. Vuole imparare ad affrontare le sfide della vita, prima di avventurarsi nel mondo.

Vuole essere protagonista della società, sentirsi utile, fare qualcosa per contribuire a rendere il pianeta un posto un po’ più giusto, aperto, stimolante e sostenibile.

Iscriversi al Quarto Anno Liceale d’Eccellenza significa intraprendere un viaggio unico, per assimilare gli stimoli di una società sempre più globale e saperli rielaborare per definire il proprio progetto di vita. Un giovane saprà sviluppare relazioni umane di valore e sarà capace di far emergere le proprie qualità e talenti, nonchè gestire le dinamiche più complesse e diventare attore del cambiamento nel mondo, iniziando dal proprio territorio. Un’esperienza che non finisce a giugno con la conclusione dell’anno scolastico ma che accompagna il giovane anche dopo il suo rientro aiutandolo a strutturare un progetto che coinvolga la sua città di appartenenza, per mettersi da subito alla prova come attore nella propria società condividendo la ricchezza dell’esperienza maturata a Rondine.

 

L’OFFERTA FORMATIVA

 

Un nuovo “ambiente educativo”, che è locale e globale al tempo stesso, in cui si impara ad affrontare i propri conflitti personali, quelli dell’Italia e del proprio territorio. Un modello didattico che coniuga l’innovazione, tramite l’uso del digitale a supporto del percorso di studio e affianca all’offerta formativa curriculare, il “Percorso Ulisse – Il viaggio per scoprire chi sono” mirato alla crescita emotiva e relazionale del giovane: una proposta formativa che prevede laboratori interculturali, percorsi sulla consapevolezza di sé, educazione alla pace, legalità; moduli sulla vocazione professionale e sulla responsabilità sociale e ambientale. Percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro che assolvono l’obbligo delle 200 ore previste dalla didattica ministeriale. Un percorso mirato alla formazione di un ragazzo in grado di muoversi con autonomia e un originale progetto di vita nelle difficoltà di un’epoca sempre più attraversata da conflitti di ogni genere.

Questo e molto altro ancora da condividere con e un’intera comunità scolastica fatta non solo di docenti ma di educatori, tutor, del team di formatori di Rondine e della World House.

 

I PARTNER

La validità dell’esperienza formativa di Rondine è confermata dall’ ampio network di partner che nel tempo hanno scelto di sostenere il progetto. Una convergenza unica di soggetti uniti nel sostegno di un progetto con una ricaduta immediata a carattere pratico ed esperienziale. Tra i partner coinvolti nel progetto Fondazione di Sardegna, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Fondazione Friuli, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Compagnia San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Banca Popolare di Cortona, Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo, Fondazione Gilardi, Fondazione Onlus Niccolò Galli e Aboca, che hanno sostenuto la partecipazione degli studenti al percorso.

Il “Quarto Anno Liceale d’Eccellenza” è parte del progetto di ricerca “Studio e Divulgazione del metodo di Rondine” realizzato grazie al contributo di Fondazione Vodafone Italia, che ha inoltre sostenuto l’avvio del percorso d’innovazione tecnologica e digitalizzazione. A garanzia della qualità della didattica, inoltre, le case editrici Loescher e Zanichelli hanno messo a disposizione gratuitamente la fornitura dei libri scolastici mentre, grazie alla collaborazione con il Gruppo Spaggiari, il progetto usufruisce del registro elettronico.

Inoltre il progetto è realizzato in collaborazione con Istituto Jacques Maritain, Nuovo Laboratorio di Psicologia di Arezzo.

Fondamentale il supporto di tutta la rete scolastica della Provincia di Arezzo. Il Liceo V. Colonna di Arezzo è titolare della sperimentazione presso il M.I.U.R. e tramite un accordo di rete stipulato tra l’associazione Rondine e le scuole della provincia di Arezzo (Liceo F. Petrarca, Liceo F. Redi, ITIS Galilei, Convitto nazionale Vittorio Emanuele II), permette di garantire i piani ministeriali a tutti gli indirizzi liceali presenti nel “Quarto Anno Liceale d’Eccellenza” a Rondine.

L’Associazione Rondine realizza le proprie attività in collaborazione con il Servizio Nazionale della CEI per il Progetto Culturale.

 

 

RONDINE CITTADELLA DELLA PACE

L’associazione Rondine Cittadella della Pace, è un’organizzazione internazionale che da vent’anni lavora per favorire la trasformazione del conflitto a tutti i livelli, da quello interpersonale a quello politico, armato e internazionale. Un lavoro che si rivolge soprattutto ai giovani, proponendo progetti che promuovono il confronto, il dialogo e la formazione a diversi livelli per costruire relazioni di pace e azioni concrete sui territori per promuovere cambiamento sociale.

Il progetto centrale è la World House (Studentato Internazionale) un programma rivolto a giovani provenienti da Paesi interessati da conflitti attuali o recenti (Medio Oriente, Caucaso, Balcani, Africa, America) che accettano di convivere con il proprio nemico imparando ad affrontare il conflitto in maniera creativa. Un’esperienza internazionale di impegno civile di due anni che permette di sperimentare processi innovativi attraverso l’alta formazione e percorsi esperienziali per prepararsi consapevolmente a essere agenti di cambiamento in contesti ad alta conflittualità.

 

AUTHOR: webdesigner@
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.