fbpx
Giovanni Bellandi - Quarto Anno Rondine
342465
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-342465,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive,elementor-default

Giovanni Bellandi

Project Description

Giovanni Bellandi

1. Descriviti in un tweet.
Che dire di me… Sono un ragazzo di 17 anni che è più che mai pronto ad aprirsi al mondo e a sprigionare tutta la sua energia. A volte sono un po’ timido e riservato ma ciò non vuol dire che sia un ragazzo con cui non si possono fare due risate assieme, anzi, se mi sblocco so essere brillante e molto spesso buffo. In sintesi direi quindi che la mia è una natura semplice, educata ai valori semplici e fondamentali che il mondo sembra aver perso…dico così perché credo che l’uomo abbia perso la facoltà di ascoltare le proprie necessità, gli istinti primi; sembra quasi che ci si sia scordati di vivere. Ah, dimenticavo di dire che sono un appassionato di sport, di tutti gli sport, dal primo all’ultimo, da quelli individuali a quelli di squadra; e, come era facile intuire pratico uno sport: il calcio, e devo dire anche che me la “cavicchio” abbastanza bene, infatti ho giocato per due anni nella Fiorentina (ora sarei della Lucchese ma per quest’anno essendo ad Arezzo prendo un anno di pausa). Insomma non saprei che altro dire…ah forse sì! Amo l’avventura, Jack London, i Red Hot Chili Peppers e il mondo con tutti i suoi paesaggi e tutte le sue persone!

2. Qual è il tuo motto?

Non saprei, ma sceglierei questa frase di Jack London: “la giusta funzione di un uomo è di vivere, non di esistere”.

3. Parlaci del tuo paese/della tua città e descrivi la tua regione.
Per la precisione abito a Marlia, un paesino di campagna ai piedi delle colline lucchesi, ma siccome non essendoci molto da dire e, essendo Marlia molto vicina a Lucca vorrei dire qualcosa su quest’ultima. Lucca infatti è una città stupenda, medievale; ciò che la caratterizza sono senz’altro le sua mura rinascimentali, ma all’interno di esse che secondo me si trova la sua vera bellezza. Lucca è infatti una città medievale viva per la sua totalità: voglio dire non è un piccolo borgo turistico dove non vive nessuno al contrario ogni vicolo è pieno di negozi, di botteghe, di piazze piene di gente. Inoltre Lucca è famosa anche per le sue chiese, soprannominata appunto “città delle cento chiese” per la loro numerosità e per la loro bellezza.

4. Perché hai scelto Rondine?
Ho scelto Rondine perché per me è un’opportunità straordinaria che mi permetterà di superare i miei conflitti interiori e a vedere il mondo con occhi nuovi. Insomma ho preso questa decisione per cambiare, per fare un salto di qualità e per fare nel mio piccolo qualcosa di importante per Rondine.

Project Details
Category

All, studenti on air 2016/2017

Previous
Next