fbpx
Comunicazione Efficace e Tecnica del Volo. Le Rondinelle si preparano a portare la loro testimonianza nelle scuole di origine - Quarto Anno Rondine
351025
post-template-default,single,single-post,postid-351025,single-format-standard,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-353622

Comunicazione Efficace e Tecnica del Volo. Le Rondinelle si preparano a portare la loro testimonianza nelle scuole di origine

 

“Qual è il modo migliore per inserire il seme della propria verità in un racconto?”
Oggi le Rondinelle sono a lezione con Francesco Santioli per parlare di comunicazione e prepararsi a passare la propria testimonianza nelle promozioni del progetto Quarto Anno che si terranno nelle scuole di provenienza durante le vacanze di Natale.

La comunicazione efficace, la comunicazione verbale, non verbale e para verbale, la regola dei 3 secondi e tutte le tecniche per riuscire a superare la paura di parlare in pubblico e trasmettere il proprio messaggio.


La testimonianza di un’esperienza unica vissuta in prima persona. Il racconto delle Rondinelle: unici protagonisti di questo Quarto Anno Liceale d’Eccellenza.

GUARDA IL TEDX RONDINE

PERCORSO ULISSE: COMUNICAZIONE E STORYTELLING. “LA STRATEGIA DEL VOLO”.

Rondinelle ambasciatrici.“Per Rondine è chiaro il perché sia importante raccontare il Quarto Anno e l’importanza di questo progetto. Ma la domanda importante è: perché per me, studente del Quarto Anno, ha un senso raccontare quello che sto facendo? Cosa significa per me? Cosa porto a casa da questa esperienza? Perché mi può arricchire, entusiasmare o spaventare? La vostra testimonianza – spiega Francesco Santioli – è un dono che si fa a chi ascolta e il vostro racconto è un racconto vivo. Ogni ragazzo ha tanto da dire dal proprio punto di vista. Voi studenti siete i protagonisti del Quarto Anno a Rondine e non c’è nessuno che può raccontare questo anno scolastico meglio di voi, perché lo state vivendo”.

Comunicare in pubblico: le promozioni a Natale. Per comunicare in pubblico è necessario avere una strategia, un obiettivo, conoscenze e tecnica. L’obiettivo principale è farsi capire, che può sembrare banale in un primo momento, ma non lo è. Le paure da vincere sono tante per parlare in pubblico. La stessa paura di parlare in pubblico è la seconda paura più diffusa al mondo, addirittura più diffusa della paura di morire. Perché il giudizio degli altri pesa molto su di noi. Per affrontare le nostre paure dobbiamo dotarci di tutti gli strumenti necessari per la buona riuscita della comunicazione.

La strategia del volo: decollo, volo e atterraggio. Affinché la nostra comunicazione sia efficace abbiamo bisogno di un mix di tanti fattori. C’è una tecnica specifica che può aiutarci nel comunicare in pubblico: è la Strategia del Volo. Sembra fatta apposta per degli studenti che si chiamano Rondinelle, ma è uno strumento efficace a tutte le età. Le fasi della Strategia del Volo sono tre: Decollo: attirare l’attenzione; Volo: mandare il messaggio, cosa voglio dire, il mio obiettivo. Atterraggio: è la chiusura, lasciare il ricordo di sé. Su questa strategia le Rondinelle scriveranno il proprio intervento. La Comunicazione sarà efficace, se ci sarà il maggior tasso possibile di comprensione tra lo studente e il suo pubblico. Un mix equilibrato di comunicazione verbale, non verbale e para verbale sarà l’elemento fondamentale con cui le Rondinelle porteranno il loro messaggio agli studenti di tutta Italia, la testimonianza che racchiude il loro seme di verità. L’unicità della loro esperienza al Quarto Anno Liceale d’Eccellenza.

Le immagini della lezione e del laboratorio in classe