fbpx
#QARSCHOOL: 2° GIORNO GITA IN FRIULI. "COME UN SOLDATO" IL LABORATORIO CON LO STUDENTATO INTERNAZIONALE - Quarto Anno Rondine
351537
post-template-default,single,single-post,postid-351537,single-format-standard,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.2, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-353622

#QARSCHOOL: 2° GIORNO GITA IN FRIULI. “COME UN SOLDATO” IL LABORATORIO CON LO STUDENTATO INTERNAZIONALE

Come un soldato: vittime della guerra tra propaganda e campi di battaglia. 

2017 04 20 GITA FRIULI GIORNO 2 (6)“Nella nostra seconda giornata di viaggio in Friuli ci siamo spostati a Gorizia, dove abbiamo potuto visitare il Museo della Grande Guerra. Lì abbiamo sentito forte e chiaro lo spirito di Rondine Cittadella della Pace. Sì, perché il Museo della Grande Guerra non celebra nessuna fazione del conflitto, ma pone sullo stesso identico piano ogni protagonista di questa triste vicenda. Soldati italiani, austriaci, europei. Tutti vittime della stessa “Inutile Strage”. Ogni lato del conflitto ha il suo spazio, nessuno escluso. Qui i giovani dello Studentato Internazionale di Rondine, Issa palestinese ed Endrit kosovaro, hanno indossato i panni dei docenti d’eccellenza per realizzare un focus sull’altro lato del conflitto. Il punto di vista scelto è stato quello di chi la guerra la subisce: il soldato. Insieme allo strumento brutale che più di ogni altro unisce promessa e finzione: la propaganda. Il frutto più prezioso di questi due whorkshop sono state le nostre “lettere dal fronte”. Tutti noi abbiamo scritto una lettera ai nostri cari, fratelli, sorelle, amici, genitori e nonni cercando di immedesimarci in quei tempi e in quelle circostanze. C’è chi ha scelto di esprimersi con un disegno. Ecco la creazione della Rondinella Aurora, il suo “disegno dal fronte”.